Studio di Psicoterapia

Dott.ssa Francesca Mancini - Psicologa Psicoterapeuta

Disturbo di panico

E’ caratterizzato dal verificarsi di improvvisi attacchi contraddistinti da una sensazione angosciosa di pericolo imminente e accompagnati da vari sintomi, i più comuni dei quali sono senso di svenimento e di soffocamento, tachicardia, dolori in sede toracica ecc.
Tali attacchi si ripetono nel tempo e negli intervalli si instaura uno stato di ansia anticipatoria (paura che l’attacco si ripeta).

Gli individui che sperimentano per la prima volta l’attacco di panico temono di avere un’affezione cardiaca e spesso si precipitano al più vicino Pronto Soccorso, dove sono sottoposti a esami di laboratorio, a elettrocardiogramma e a un esame obiettivo. Le rassicurazioni fornite dai medici consentono di superare l’episodio acuto, ma risultano alla lunga inefficaci.

Si può diagnosticare un disturbo di panico quando un soggetto presenta ripetuti attacchi di panico, inattesi e non legati a situazioni specifiche, seguiti da un periodo di tempo (un mese circa) durante il quale persiste la preoccupazione di avere altri episodi di ansia acuta. Gli episodi si panico si presentano anche in altri disturbi d’ansia, come le fobie specifiche, la fobia sociale e il disturbo post-traumatico da stress, ma in questi casi sono determinati da una particolare situazione e si verificano esclusivamente nel contesto della situazione temuta.
Il disturbo di panico può essere o meno associato ad agorafobia:questa comporta l’evitamento fobico di situazioni o luoghi dai quali sarebbe difficile allontanarsi o chiedere aiuto in caso di attacco.

Nei bambini il disturbo di panico si manifesta come fobia scolare o ansia di separazione dai genitori.
Il decorso naturale della malattia è variabile: vi sono forme in cui non si manifesta mai l’agorafobia, forme in cui si sviluppa un’agorafobia di lieve entità e casi estremi in cui gli individui non escono più di casa per decenni; spesso si assiste a guarigioni spontanee, seguite dopo mesi o anni da ricadute.


                         U. Galimberti, Enciclopedia di Psicologia, Garzanti, Torino,2002

 

ATTENZIONE: Ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascun paziente dal medico specialista esperto nel campo. Queste schede informative non possono in alcun modo sostituirsi ad una diagnosi, non possono fornire indicazioni terpeutiche né essere utilizzate senza esplicito parere del proprio medico curante.

.
© Dott.ssa Francesca Mancini - Studio di Psicoterapia - Viale Palestro, 19 - Empoli 50053 Firenze - Tel. 347 4404681 francescamancini@email.it