Studio di Psicoterapia

Dott.ssa Francesca Mancini - Psicologa Psicoterapeuta

Psicoterapia dell’età evolutiva

… Voi siete come archi da cui i vostri figli, frecce viventi, vengono scoccati …
                                                                               (Il profeta – Kahlil Gibran)

La ricerca dimostra che almeno il 50% delle richieste rivolte al medico di base, in realtà, nasconde un disagio psicologico.

Tutti(gli italiani) hanno la possibilità/obbligatorietà di scegliere il loro medico di base, fino ad una certa età, il pediatra di base.
Quel 50% di persone al proprio disagio ottiene una risposta inadeguata attraverso prescrizione dei farmaci  e analisi cliniche.

Nelle famiglie accade spesso di rilevare proprio nei bambini atteggiamenti che agli occhi dei genitori risultano strani. Quando quegli atteggiamenti diventano comportamenti ripetuti, i genitori si convincono di essere in presenza di problemi che non sanno risolvere. Tutto questo genera preoccupazione e incide negativamente sulla qualità della vita.

La figura professionale da consultare è, a questo punto, proprio lo psicologo, l’unico in grado di trattare l’ansia dei genitori, orientandoli e guidandoli nell’analisi del problema e della sua origine, prospettando loro un intervento condiviso.
Peccato che non sia prevista la figura dello psicologo di base, eppure abbiamo dati che ne dimostrano l’utilità.

Intanto, per stemperare la preoccupazione, ricordo ai genitori il monito che Fulvio Scaparro, psicoterapeuta e docente di psicologia all’Università degli Studi di Milano, ricevette dal padre morente “ … non c’è contabilità da far quadrare tra genitori e figli. Padre e madre devono dare senza chiedere né aspettarsi nulla in pagamento. Se poi in vita avranno l’affetto e il rispetto dei propri figli dovranno considerarsi fortunati e soddisfatti per aver lasciato in eredità la vera ricchezza …”.

Osservando la realtà penso all’arduo, impegnativo e sempre più complesso rapporto tra genitori e figli pieno di rischi, di tentativi, di possibili cambiamenti e variazioni durante la vita.

Cosa, quindi, possono fare i genitori? Con questa domanda mi rivolgo alla cura del disagio infantile ed adolescenziale, a seguito della convinzione che si va via via fortificando in me, che sia necessario seminare bene per raccogliere serenità e bellezza e per tenere lontana la violenza, purtroppo dilagante, dall’essere umano e dal nucleo familiare.

Tale premessa implica una particolare attenzione e dedizione allo sviluppo di una affettività sana del bambini, l’adulto di domani.

.
© Dott.ssa Francesca Mancini - Studio di Psicoterapia - Viale Palestro, 19 - Empoli 50053 Firenze - Tel. 347 4404681 francescamancini@email.it